stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
logo del comune
Comune di Barge
Stai navigando in : Le News
Assegnazione a scadenza delle concessioni su posteggi esistenti nel mercato - agricoltori

Bando pubblico per l’assegnazione a scadenza delle concessioni su posteggi già esistenti nel mercato
- agricoltori -
(artt. 10- 11 D.P.G.R. 9 novembre 2015, n. 6/R)

Il Responsabile del Servizio

Vista la Direttiva 2006/123/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 12 dicembre 2006 relativa ai servizi nel mercato interno;Visto il Decreto Legislativo 26 marzo 2010 n.59 ed in particolare l’art.70 comma 5 secondo cui "Con intesa in sede di Conferenza unificata, ai sensi dell'articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131, anche in deroga al disposto di cui all’articolo 16 del presente decreto, sono individuati, senza discriminazioni basate sulla forma giuridica dell'impresa, i criteri per il rilascio e il rinnovo della concessione dei posteggi per l’esercizio del commercio su aree pubbliche e le disposizioni transitorie da applicare, con le decorrenze previste, anche alle concessioni in essere alla data di entrata in vigore del presente decreto ed a quelle prorogate durante il periodo intercorrente fino all’applicazione di tali disposizioni transitorie."; Richiamata l’Intesa della Conferenza Unificata del 5 luglio 2012 (pubblicata in G.U. n.79 del 4 aprile 2013) sui criteri da applicare nelle procedure di selezione per l'assegnazione di posteggi su aree pubbliche in attuazione del citato articolo 70 del D.Lgs. 59/2010; Visto il documento unitario delle Regioni e Province Autonome per l’attuazione dell’intesa della conferenza unificata del 05.07.2012 Ex art. 70 comma 5 del D.lgs. 59/2010, in materia di aree pubbliche del 24.01.2013; Visto il documento unitario delle Regioni e Province Autonome concernente "Linee applicative dell’Intesa della Conferenza Unificata del 05.07.2012 in materia di procedure di selezione per l'assegnazione di posteggi su aree pubbliche" del 03.08.2016; Visto il Decreto Legislativo 18 maggio 2001, n. 228 "Orientamento e modernizzazione del settore agricolo, a norma dell'articolo 7 della legge 5 marzo 2001, n. 57"; Vista la legge regionale 12 novembre 1999, n. 28 "Disciplina, sviluppo ed incentivazione del commercio in Piemonte", in attuazione del D. Lgs. 31/03/98 n. 114; Vista la D.C.R. 1 marzo 2000, n. 626-3799 "Indirizzi regionali per la programmazione del commercio su area pubblica"; Vista la D.G.R. 2 aprile 2001, n. 32-2642 e s.m.i. "L.R. 12 novembre 1999, n. 28, art. 11. Commercio su area pubblica. Criteri per la disciplina delle vicende giuridico amministrative del settore"; Visto il Decreto del Presidente della Giunta regionale del Piemonte 9 novembre 2015, n 6/R recante "Disciplina dei criteri e delle modalità relativi alle procedure di selezione per l’assegnazione dei posteggi per l’esercizio dell’attività di commercio al dettaglio su aree pubbliche in attuazione dell’articolo 10 della legge regionale 12 novembre 1999, n. 28 (Disciplina, sviluppo ed incentivazione del commercio in Piemonte)"; Vista la D.G.R. 26 settembre 2016, n. 25-3970 "Commercio su area pubblica. Recepimento del documento della Conferenza delle Regioni e Province autonome del 3 agosto 2016 concernente "Linee applicative dell’Intesa della Conferenza Unificata del 05.07.2012 in materia di procedure di selezione per l’assegnazione di posteggi su aree pubbliche" e disposizioni in materia di verifica annuale di regolarità fiscale e contributiva delle imprese "VARA"".

Viste le disposizioni comunali in materia di commercio su aree pubbliche con le quali:

- sono state approvate le norme e le direttive concernenti l’esercizio del commercio su aree pubbliche ed il relativo regolamento;

- sono stati approvati i bandi di selezione per l’assegnazione di concessioni di commercio su aree pubbliche in scadenza nel mercato o nella fiera o nei posteggi isolati;

RENDE NOTO

E' indetta la procedura di selezione per:

  • l’assegnazione delle seguenti concessioni di posteggio per il commercio su aree pubbliche nel mercato in scadenza alla data del 7/5/2017:

MERCATO AGRICOLTORI

Frequenza SETTIMANALE giorno di svolgimento GIOVEDI

N. POST.

MQ.

SETTORE

MERCEOLOGICO

UBICAZIONE

C.F. CONCESSIONARIO

USCENTE

3

8

 

Ala Coperta- Piazza Garibaldi

GNVMRL65M23A660I

4

6

 

Ala Coperta- Piazza Garibaldi

CCCMCL38E69G228T

5

7

 

Ala Coperta- Piazza Garibaldi

MRCDVD78D29G674S

8

5

 

Ala Coperta- Piazza Garibaldi

FLPMGH56R56F351V

10

8

 

Ala Coperta- Piazza Garibaldi

BROCLD78D09B777C

11

32

 

Ala Coperta- Piazza Garibaldi

PRSNRC75E20A660H

13

8

 

Ala Coperta- Piazza Garibaldi

BRTCRN49T56H247J

18

6

 

Ala Coperta- Piazza Garibaldi

BRBPLN60A44G674L

 

- l’assegnazione delle seguenti concessioni di posteggio per il commercio su aree pubbliche nel

mercato in scadenza alla data del 4/7/2017:

MERCATO AGRICOLTORI

Frequenza SETTIMANALE giorno di svolgimento GIOVEDI

N. POST.

MQ.

SETTORE

MERCEOLOGICO

UBICAZIONE

 

C.F. CONCESSIONARIO

USCENTE

 

19

6

 

Ala Coperta- Piazza Garibaldi

FRRFLV74P19B777A

22

8

 

Ala Coperta- Piazza Garibaldi

04848570877

 

- l’assegnazione delle seguenti concessioni di posteggio per il commercio su aree pubbliche

nel mercato in scadenza alla data del 7/5/2017:

MERCATO AGRICOLTORI

Frequenza SETTIMANALE giorno di svolgimento DOMENICA

N. POST.

 

MQ.

 

SETTORE

MERCEOLOGICO

UBICAZIONE

C.F. CONCESSIONARIO

USCENTE

3

8

 

Ala Coperta- Piazza Garibaldi

GNVMRL65M23A660I

4

6

 

Ala Coperta- Piazza Garibaldi

CCCMCL38E69G228T

5

7

 

Ala Coperta- Piazza Garibaldi

MRCDVD78D29G674S

9

5

 

Ala Coperta- Piazza Garibaldi

PRTGNN44M13G303C

 

- l’assegnazione delle seguenti concessioni di posteggio per il commercio su aree pubbliche

nel mercato in scadenza alla data del 7/5/2017:

MERCATO AGRICOLTORI

Frequenza SETTIMANALE giorno di svolgimento SABATO

N. POST.

MQ.

SETTORE

MERCEOLOGICO

UBICAZIONE

C.F. CONCESSIONARIO

USCENTE

 

3

8

 

Ala Coperta- Piazza Garibaldi

GNVMRL65M23A660I

5

7

 

Ala Coperta- Piazza Garibaldi

MRCDVD78D29G674S

secondo la planimetria depositata presso l’ufficio del Comune e allegata al presente avviso di cui

forma parte integrante e sostanziale:

 

1. DURATA DELLA CONCESSIONE

1. La concessione avrà durata di anni 12.

2. ASSEGNAZIONE DELLE CONCESSIONI DI POSTEGGIO IN SCADENZA

1. Le concessioni sono assegnate in relazione ad ogni singolo posteggio, come sopra descritto, mediante la formazione di una graduatoria solo in caso di pluralità di domande concorrenti.

3. CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE CONCESSIONI IN SCADENZA

1. In caso di pluralità di domande concorrenti la graduatoria per l’assegnazione delle concessioni verrà effettuata per ogni singolo posteggio sulla base dei seguenti criteri di priorità:

a) azienda iscritta nell’elenco degli operatori dell’agricoltura biologica ai sensi del regolamento CE 834/2007 o che abbia comunque presentato la notifica informatizzata di attività con metodo biologico e sia in possesso del documento giustificativo, in corso di validità, rilasciato dall’organismo di controllo di riferimento, così come previsto dal medesimo regolamento. L’atto di emanazione dell’elenco è pubblicato annualmente sul B.U. della Regione Piemonte e l’elenco, aggiornato al 31 dicembre di ogni anno, è consultabile sul sito istituzionale dell’Ente, nell’area tematica Agricoltura: punti 25;

b) all’azienda che beneficia, dall’anno precedente o almeno nell’anno in questione, dei pagamenti della UE per le tecniche di produzione integrata o per gli altri impegni agro-climatici-ambientali, di cui al Programma di sviluppo rurale del Piemonte 2007-2013, misura 214, o al Programma di sviluppo rurale del Piemonte 2014-2020, misura 10. Per il riconoscimento della priorità l’interessato deve dichiarare, mediante apposita autocertificazione, a quale ente ha inoltrato la domanda di pagamento: punti 20;

c) azienda iscritta alla camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura (C.C.I.A.A). competente per territorio avente sede nel comune ove è ubicato il posteggio, in un comune limitrofo, in un altro comune della stessa provincia, in un comune di altre province della Regione Piemonte sono attribuiti, rispettivamente, i seguenti punteggi:

1) punti 10: all’azienda avente sede nel comune ove è ubicato il posteggio;

2) punti 6: all’azienda avente sede in un comune limitrofo al comune sede di posteggio; se il comune in cui ha sede l’azienda è un comune di montagna sono attribuiti ulteriori punti 2;

3) punti 4: all’azienda avente sede in un altro comune della stessa provincia di appartenenza del comune sede di posteggio; se il comune in cui ha sede l’azienda è un comune di montagna sono attribuiti ulteriori punti 2;

4) punti 2 all’azienda avente sede in un comune di altre province della Regione; se il comune in cui ha sede l’azienda è un comune di montagna sono attribuiti ulteriori punti 2;

 

d) coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali ai sensi del Decreto Legislativo 29 marzo 2004, n. 99 "Disposizioni in materia di soggetti e attività, integrità aziendale e semplificazione amministrativa in agricoltura, a norma dell'articolo 1, comma 2, lettere d), f), g), l), ed e), della legge 7 marzo 2003, n. 38": punti 5;

e) anzianità acquisita nel posteggio al quale si riferisce la selezione: si attribuisce un punteggio pari a 40 punti per il soggetto titolare della concessione in scadenza al momento della presentazione della domanda;

f) nel caso di procedure di selezione per la concessione di posteggi ubicati nei centri storici o in aree aventi valore storico, archeologico, artistico e ambientale, o presso edifici aventi tale valore, oltre ai criteri di cui alle lettere a), b), c), d) e), da considerare comunque prioritari, viene attribuito un punteggio pari a 7 punti per l’assunzione dell’impegno, da parte del soggetto candidato, a rendere compatibile il servizio commerciale con la funzione territoriale ed a rispettare eventuali condizioni particolari, quali quelle correlate alla tipologia dei prodotti offerti in vendita ed alle caratteristiche della struttura utilizzata, meglio definite dai comuni territorialmente competenti;

g) si attribuisce un punteggio pari a 3 punti all’impresa che presenta la documentazione attestante la propria regolarità ai fini previdenziali, contributivi e fiscali. In via residuale, a parità di punteggio totale costituisce titolo di priorità la più giovane età del soggetto titolare dell’impresa agricola, che sia iscritta alla C.C.I.A.A. competente per territorio. Nel caso in cui si tratti di società il requisito della più giovane età è riconosciuto all’impresa nella quale la maggioranza numerica dei soci sia di età inferiore ai quarant’anni. La priorità non puó essere fatta valere dalle società di capitali.

4. REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA DI SELEZIONE

1. Possono partecipare alla selezione gli agricoltori iscritti al Registro delle Imprese, presso la Camera di Commercio, ditte individuali, società di persone, società di capitali o cooperative regolarmente costituite, purché in possesso dei requisiti di cui al Decreto Legislativo 18 maggio 2001, n. 228 e smi.

5. PUBBLICAZIONE DEL BANDO

Il bando sarà pubblicato il 22/12/2016 all’albo pretorio del Comune.

6. PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE ALLA SELEZIONE

1. Le domande per l’assegnazione dei posteggi oggetto della presente selezione, complete di bollo, devono essere inviate al Comune, pena l’esclusione dalla selezione, tramite pec, utilizzando il modello allegato al presente bando, scaricabile dal sito internet del Comune stesso.

2. In via residuale è consentita la presentazione della domanda tramite raccomandata con avviso di

ricevimento.

3. Le domande possono essere presentate a decorrere dal 31° giorno di pubblicazione  del bando all’albo pretorio per i successivi 60 giorni.

Le domande inviate oltre il termine non produrranno alcun effetto, saranno considerate irricevibili e non daranno titolo ad alcuna priorità per il futuro.

4. È consentito presentare più domande per posteggi diversi, fatta salva l’assegnazione nel limite

massimo di posteggi consentito allo stesso soggetto ai sensi del punto 7 dell’Intesa.

7. CONTENUTO DELLA DOMANDA

1. La domanda deve contenere, a pena di inammissibilità:

- dati anagrafici del richiedente;

- Codice Fiscale e/o Partita IVA;

- numero e data d’iscrizione nel Registro delle Imprese;

- indicazione del posteggio a cui la domanda si riferisce;

- autocertificazione dei requisiti morali di cui all’articolo 4 del d.Lgs. 228/2001 e s.m.i. del titolare ovvero del legale rappresentante, dei soci;

- consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del d.lgs. 196/2003.

2. Alla domanda devono essere allegati, a pena di inammissibilità, i seguenti documenti:

- copia del documento di identità;

- copia del permesso di soggiorno in corso di validità, per i cittadini non residenti nell’Unione Europea (se il permesso scade entro 30 giorni, copia della ricevuta della richiesta di rinnovo).

3. Ai fini delle priorità per l’assegnazione del posteggio, la domanda dovrà inoltre contenere:

- estremi della concessione di posteggio in scadenza;

- dati relativi al possesso del DURC o del Certificato di Regolarità Contributiva;

- ogni altro elemento indicato nel modello di domanda ritenuto idoneo a conseguire le priorità di legge.

4. Nel caso in cui la domanda contenga false o mendaci dichiarazioni, fatte salve le sanzioni previste dal vigente Codice Penale, essa verrà annullata d’ufficio e in toto ai sensi delle vigenti disposizioni di legge.

8. CAUSE DI ESCLUSIONE

1. L’esclusione della domanda avverrà nei seguenti casi:

- la spedizione delle domande fuori dal termine e con modalità diverse da quelle previste dal presente bando;

- la mancata sottoscrizione della domanda;

- la mancata autocertificazione del possesso dei requisiti morali per l’esercizio dell’attività da parte del titolare dell’impresa individuale/legale rappresentante della società;

- nel caso di società, la mancata autocertificazione del possesso dei requisiti morali da parte dei soci, nei casi previsti;

- la mancanza degli allegati di cui al punto 7, comma 2;

- l’omissione, l’illeggibilità e la non identificabilità di uno degli elementi identificativi del richiedente;

- la mancata indicazione del posteggio di cui si chiede l’assegnazione;

- mancato pagamento di qualsiasi tributo, canone, sanzione o somma dovuta in relazione all’attività mercatale, o una conseguente morosità;

- la presentazione della domanda su modello diverso da quello allegato al bando.

9. INTEGRAZIONI

1. Alle domande complete dei requisiti di ammissibilità sono consentite integrazioni secondo le disposizioni comunali relative alla gestione dei procedimenti.

10. GRADUATORIA

1. La graduatoria provvisoria per ogni singolo posteggio di cui al presente bando sarà pubblicata presso l’albo pretorio del Comune decorso il termine di presentazione delle domande.

2. Qualora lo stesso soggetto giuridico risulti assegnatario di un numero di posteggi superiori al limite fissato dal paragrafo 7 dell’Intesa in Conferenza unificata 5 luglio 2012, dovrà rinunciare, comunicandolo al Comune entro dieci giorni della pubblicazione della graduatoria provvisoria a uno o più dei posteggi assegnatigli. In mancanza di tale comunicazione il Comune procede d’ufficio a revocare il numero di posteggi in esubero escludendo dalla graduatoria le ultime istanze presentate in ordine cronologico ed assegnandoli al soggetto che segue nella graduatoria di posteggio. Qualora non vi siano domande concorrenti per il posteggio o per i posteggi interessati, il Comune procede a nuova selezione come posteggio libero.

3. Contro la graduatoria è ammessa istanza di revisione da presentarsi all’Ufficio competente entro 15 giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria stessa. Il comune si pronuncia entro i successivi 15 giorni pubblicando la graduatoria definitiva.

4. La concessione di posteggio è rilasciata in applicazione della graduatoria entro il 7 Maggio o 4

luglio 2017.

11. DISPOSIZIONI TRANSITORIE

1. Nel caso in cui la nuova concessione non sia rilasciata entro le scadenze previste (7 maggio o 4 luglio), l’operatore puó svolgere la propria attività, purché il comune abbia già approvato la graduatoria definitiva.

12. INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART. 13 DEL D.LGS 196/2003

1. I dati personali raccolti saranno trattati e diffusi anche con strumenti informatici:

a) nell’ambito del procedimento per il quali gli stessi sono stati raccolti;

b) in applicazione della disposizione sulla pubblicizzazione degli atti, ai sensi della legge 241/90.

2. I dati potranno essere inoltre comunicati, su richiesta, nell’ambito del diritto di informazione e

accesso agli atti e nel rispetto delle disposizioni di legge ad esso inerenti.

3. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria; in caso di rifiuto non sarà possibile procedere all’accettazione della pratica.

Titolare del trattamento: Agente s.to di P.M. Borghino Elsa

Responsabile del trattamento: Comandante di P.M. Sopporto Giulio

13. DISPOSIZIONI FINALI

1. Per tutto quanto non previsto dal presente avviso si rinvia alla normativa statale e regionale vigente, nonché al Regolamento comunale che disciplina l’organizzazione e lo svolgimento delle funzioni comunali in relazione all’assegnazione dei posteggi su area pubblica.

2. Il presente bando è pubblicato all’Albo Pretorio on line del Comune di Barge, sul sito internet (www.comune.barge.cn.it) e inviato alle associazioni di categoria.

Barge lì 12/12/2016   

Per Il Responsabile del Servizio
Fto  Il Segretario Comunale
Salvatico Dott. Fabrizio

Domanda di partecipazione
piantina agricoltori
bando 2016 Barge agricoltori
Comune di Barge - Piazza Garibaldi, 11 - 12032 Barge (CN)
  Tel: 0175 347601 / 0175 347611   Fax: 0175 343623
  Codice Fiscale: 00398040048   Partita IVA: 00398040048
  P.E.C.: barge@pec.comune.barge.cn.it   Email: barge@comune.barge.cn.it
Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento