stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Barge
Stai navigando in : Le News
E’ MANCATO IL BARGESE EUGENIO CASTRINI
Gio 11 Feb 2021

Eugenio Castrini, classe 1929, ha svolto un ruolo importante nella comunità bargese, anche a livello amministrativo, come consigliere, assessore e anche Vice Sindaco negli anni che vanno dal 1964 al  1991. La sua figura ha avuto un alto profilo di testimonianza sul piano politico e umano, nelle lotte legate al Partito Socialista, che rappresentó per cinque anni anche come consigliere provinciale.
Il padre Mario era arrivato a Barge negli anni Trenta come guardafili del telegrafo, la zona gli piacque e nel 1935 decise di trasferirsi con la famiglia; l’attività che era chiamato a svolgere gli imponeva di essere costantemente a disposizione per eventuali guasti che potevano verificarsi sulle linee che da Barge percorrevano tutta la Val Pellice, ma gli lasciava anche del tempo libero e così, visto che non gli piaceva restare a non far nulla, secondo una caratteristica che Eugenio ha certamente ereditato, decise di imparare l’arte dell’apicoltura, diffusa già all’epoca nella Val Pellice. Come racconta Eugenio, in un articolo apparso nel 2008 sul bollettino dell’Associazione Produttori Miele Piemonte, l’attività si trasformó ben presto in una passione che coinvolgeva tutta la famiglia e che rappresentó anche un’occasione che fare educazione ambientale ante litteram con i consumatori, ai quali si vendeva "un prodotto genuino", illustrando "con pazienza" caratteristiche e virtù alimentari. Forse nell’operosa e solidale comunità delle api i Castrini riconoscevano le loro stesse qualità. 
Secondo l’antico detto "Nomen omen", e davvero ben gli si addiceva quello di "Eugenio", per una nobiltà d’animo e una fierezza di pensiero che sempre lo ha distinto, unito alla disponibilità al dialogo e al confronto, caratteri di cui oggi avvertiamo profonda nostalgia. Fu una figura chiave nella ricostruzione della storia della Resistenza locale, per aver percorso tanta parte delle lotte democratiche del suo tempo, anche nel campo dei diritti del lavoro: ricordava con emozione quella che fu una vera "scuola di politica", ovvero i vagoni del treno che all’alba portavano tanti operai a lavorare a Torino; in quelle lunghe ore di viaggio, come lui stesso mi raccontó, alcuni giocavano a carte, altri dormivano, ma molti parlavano di politica e di tematiche importanti, si leggevano giornali e si discuteva, in un confronto serrato ma costruttivo, in cui, seppur da posizione anche lontane dal punto di vista ideologico e di esperienza personale, si formava la coscienza civile dei più giovani, grazie alle riflessioni dei più anziani.
"Non ho sciupato l’esistenza": questo il titolo che Eugenio stesso scelse per quell’articolo del 2008, credo possa rappresentare il bilancio più significativo della sua vita, che detta al tempo stesso le ragioni che ne fanno per noi un exemplum.

LA SINDACA Prof.ssa PIERA COMBA

Comune di Barge - Piazza Garibaldi, 11 - 12032 Barge (CN)
  Tel: 0175 347601 / 0175 347611   Fax: 0175 343623
  Codice Fiscale: 00398040048   Partita IVA: 00398040048
  P.E.C.: barge@pec.comune.barge.cn.it   Email: barge@comune.barge.cn.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.