stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Barge
Stai navigando in : Le News
L’ASSOCIAZIONE INSIEME PER… ODV VINCE IL BANDO CALL HANGAR POINT
Mer 3 Feb 2021

L'Associazione "Insieme Per. . ." ODV di Barge ha vinto la decima edizione di "Call Hangar Point 21 dicembre 2020- 22 gennaio 2021", un bando promosso dalla Regione Piemonte nell’ambito di "Hangar re-inventare il futuro", progetto voluto dall’Assessorato alla Cultura e Turismo della Regione Piemonte e realizzato dalla Fondazione "Piemonte dal Vivo". Tale progetto si rivolge a chiunque voglia sviluppare le proprie competenze e capacità manageriali in ambito culturale, dai liberi professionisti alle istituzioni, associazioni, enti no profit. L’obiettivo è diffondere la cultura progettuale e potenziare la capacità di ciascuno di prendere decisioni strategiche.

A nome dell’intera Amministrazione Comunale, la Sindaca Prof.ssa Piera Comba esprime viva soddisfazione per questo importante traguardo raggiunto dall'Associazione "Insieme Per. . ." ODV. Tale Associazione opera sul territorio di Barge e Bagnolo Piemonte dal 2000, ponendosi come mission il sostegno alla genitorialità e l’inclusività nei confronti di tutte le componenti sociali, a partire dalle più fragili, stranieri e diversamente abili in particolare. L’obiettivo è sempre stato quello di diffondere una cultura dell’infanzia e partecipare alla costruzione di una società più inclusiva e responsabile.
L'Associazione "Insieme Per. . ." ODV ha vinto la decima edizione di "Call Hangar Point 21 dicembre 2020- 22 gennaio 2021" col progetto "Stazione di Ri-partenza", di cui il Comune di Barge costituisce la cabina di regia. L'Amministrazione vede anche in questo un tassello importante nella costruzione di una Comunità educante. 
Tale progetto ha come finalità quella di avviare un percorso di rigenerazione dell’immobile dell’ex Stazione ferroviaria di Barge e di parte dell’area circostante. La volontà non è soltanto quella di rendere nuovamente fruibile un bene, ma anche e soprattutto di creare un polo a forte integrazione sociale e culturale avendo come destinataria la comunità locale, che verrà coinvolta in un processo di sviluppo socio-culturale ed economico. L’ex stazione diverrà un punto di ripartenza e scoperta del territorio circostante: in altre parole un luogo a forte integrazione sociale con un’attrattività culturale e turistica. La Stazione della Ripartenza si inserisce in un progetto più ampio, in cui vi è la volontà di avviare un processo di costituzione di un soggetto giuridico in cui una serie di soggetti privati e pubblici, andranno a operare in sinergia per il mantenimento, anche a carattere economico, del bene. Il progetto prevede di avviare una prima parte di riqualificazione strutturale del bene e una programmazione biennale di accompagnamento allo stesso attraverso quattro azioni specifiche: rigenerazione, cultura, economia, turismo e inclusione sociale. In sinergia con la rete del territorio vi è la volontà di costituire un luogo simbolico che tiene insieme l'aspetto culturale, l'aspetto turistico, quello economico ed insieme la progettazione di inclusione sociale. Innovativa, sarà la partnership con Radio Beckwith con cui si vuole costituire un canale di comunicazione diretto per la comunità del territorio: l’intento è quello di avviare il processo per la realizzazione di una radio web, in cui il cittadino possa trovare le informazioni divulgative, culturali ed artistiche connesse alla ex stazione.
Al fine di sensibilizzare le reti strategiche il progetto prevede:
incontri/ Workshop sul territorio per stimolare la crescita collettiva e promuovere reti di collaborazione attraverso l’utilizzo di tecniche di problem solving e di progettazione partecipata;
tavoli di lavoro per la co-progettazione e realizzazione di attività di sensibilizzazione del tessuto imprenditoriale e produttivo, coinvolgendo il più attivamente possibile gli stakeholder pubblici e privati che hanno una forte rilevanza nelle reti strategiche del territorio;
il supporto professionale agli attori locali (pubblici e privati) nella sperimentazione di iniziative pilota di sviluppo di una rete di inclusione sociale di un territorio capace di valorizzare le competenze e le conoscenze imprenditoriali.
Le azioni specifiche sono: rigenerazione, cultura, economia, turismo e inclusione sociale.
Si prevede la rigenerazione architettonica dell’immobile, sia esterna che interna per valorizzare il bene, oggi privo di un’identità.  Per la parte culturale, all’interno dell’ex stazione vi sarà una parte dedicata al ricordo storico dell’attività ferroviaria di trasporto persone e merci, che avverrà attraverso un’azione di concerto con il Museo Ferroviario di Savigliano, e una parte dedicata a mostre temporanee.
Grazie al partenariato della Comunità Slow Food Dal Bracco al Viso si potrà proporre, anche in maniera permanente la promozione di prodotti locali di eccellenza, che potranno essere acquistati all’interno dell’ex stazione o su piattaforme e-commerce dedicate, in un’ottica di economia circolare. 
Tutto questo si lega al settore turistico. Le prime quattro azioni contribuiscono all'obiettivo di inclusione sociale per tutti quei soggetti deboli offrendo loro un'opportunità e nuovi stimoli.


LA SINDACA Prof.ssa Piera Comba

Comune di Barge - Piazza Garibaldi, 11 - 12032 Barge (CN)
  Tel: 0175 347601 / 0175 347611   Fax: 0175 343623
  Codice Fiscale: 00398040048   Partita IVA: 00398040048
  P.E.C.: barge@pec.comune.barge.cn.it   Email: barge@comune.barge.cn.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.